Smile-X Project


134419_101565583252964_5893384_oSmile X è un progetto del Sism – Segretariato Italiano Studenti di Medicina, che nasce a Catania nel 2012, quando ha avuto luogo un Meeting, durante il quale il gruppo di clowns di Palermo ha tenuto un corso di formazione per il nascente Project Smile X Catanese.

Crediamo che la salute non sia semplice assenza di malattie, ma anche e soprattutto benessere psicologico. Per questo, cerchiamo di alleviare la sofferenza pediatrica tramite l’allegria e crediamo nel benessere terapeutico della risata.

Il progetto inizia con incontri di formazione basati sul metodo della Peer Education, durante i quali trattiamo argomenti riguardanti la gestione psicologica, le regole da rispettare, possibili situazioni riscontrabili in ospedale e tutti i trucchi del mestiere (palloncini, giochi, etc.). Il corso è aperto a studenti di tutti gli anni e di tutto l’Ateneo, e mira a creare un gruppo coeso di clowns che lavoreranno insieme durante l’anno. I due corsi fin ora realizzati sono stati a Novembre 2012 e a Marzo 2013, che hanno allargato la famiglia dello Smile-X con più di 50 membri.

 

 

I turni si svolgono nell’A.O.U. Policlinico – Vittorio Emanuele: un gruppo di circa 5 clowns, guidati da un “capo clown”, e armati di allegria, sorrisi, buon umore e tanta carica, trascorre un’intera mattina (di sabato o domenica) in compagnia dei bambini di un reparto, giocando, parlando e regalandogli dei palloncini! Non è necessario essere estroversi o chiacchieroni o particolarmente esplosivi per essere dei buoni clown: l’importante è avere passione e tanta voglia di divertirsi! Giocare è nella natura di ogni bambino, il nostro compito è spiegargli che possono farlo anche in ospedale, anche su un letto, trasformando la loro stanza in un mondo di fantasia, trasformando ogni oggetto in un giocattolo, aiutandoli a stringere amicizia tra di loro!

Le attività non finiscono qui. Smile-X ha supportato l’ADMO (Associazione Donatori di Midollo Osseo) e dal 2013 porta avanti il progetto dell’Ospedale dei Pupazzi.

 

Per qualsiasi informazione, contattare:

  • Cannizzaro Paolo Danilo (pdcannizzaro7@gmail.com)